Come nascono i Trulli 2016-11-20T16:41:17+00:00

Project Description

Come nascono i Trulli di Alberobello

P

er costruire i trulli ci vogliono veri specialisti, i maestri trullari.
(Illustrazioni di Loic Derrien dalla rivista Specchio della Stampa del novembre 1997)

Costruzione di un trullo: prima fase
Costruzione di un trullo: prima fase
1. Le nicchie Sono ricavate dallo spessore dei muri; servono da armadi (munite di ripiani) o da posti letto (ripiani più grandi con materassi).
2. Gli archi Per coprire i vani quadrangolari si utilizzano archi a tutto sesto (semicircolari) costruiti con cèntine di legno, che poi vengono eliminate.
3. Pianta del trullo Il trullo, costruito su roccia messa a nudo, è a base quadrata, ma i vani possono anche essere rettangolari, specie nei trulli cittadini.
4. Vano principale E’ il nucleo iniziale del trullo: vi si affacciano tutti gli altri vani; per isolarli non si usano porte, ma semplici tende.
5. Le chiancarelle Le pietre piatte, spesse 7 cm usate per rivestire il tetto e dette “chiancarelle”, servono anche a pavimentare tutte le stanze.
Costruzione di un trullo: seconda fase
Costruzione di un trullo: seconda fase
1. I muri Edificate senza malta, “a secco”, con pietre calcaree trovate nei campi. Interno ed esterno vengono poi imbiancati con latte di calce.
2. Come nasce il trullo Il passaggio dal perimetro quadrato al cerchio alla base della cupola si ottiene formando un ottagono con l’aiuto di quattro “trombe” di sostegno.
3. Tavolato Alla base della cupola viene installato un tavolato di legno; serve da magazzino e ci si arriva con scale pure di legno.
Costruzione di un trullo: terza fase
Costruzione di un trullo: terza fase
1. Il frontone Un altro elemento decorativo del trullo, oltre al pinnacolo, è il piccolo frontone, che si può trovare sopra la porta d’ingresso.
2. La cupola La struttura portante, o cupola, viene costruita con cerchi di pietre sempre più piccoli fino ad arrivare alla chiave di volta.
Sezione di un trullo
Sezione di un trullo
1. Il soppalco Sopra il locale centrale viene allestito un soppalco che funge da deposito per attrezzi agricoli e derrate alimentari.
2. L’apice E’ modellato in calce sulla sommità della copertura in chiancarelle della cupola e costituisce il supporto del pinnacolo.
3. I locali Tutti quadrangolari; i più piccoli, a volte, sono ricoperti non da una cupola, ma da una volta a tutto sesto edificata usando cèntine di legno.
4. La camera da letto Il letto matrimoniale della tradizione è in ferro battuto, con il copriletto lavorato a mano dalle donne di casa.
5. Il focolare Nei trulli antichi era costruito sotto la piccola cupola della cucina che fungeva da canna fumaria. Poi si sono diffusi anche i caminetti.
6. Entrata principale Spesso le donne di casa si sistemano davanti all’ingresso e lì, sedute, svolgono piccoli lavori: sgranatura dei legumi, lavoretti di cucito eccetera.
7. La raccolta dell’acqua La preziosa acqua piovana, che scorre lungo i solchi alla base dei tetti, viene canalizzata verso una cisterna sotterranea.